Non ho più paura. Tunisia. Diario di una rivoluzione

L’Associazione Incontri di civiltà presenta l’uscita del libro “Non ho più paura. Tunisia. Diario di una rivoluzione” di Francesca Russo e Simone Santi, edito da Gremese con la prefazione di Mario Morcellini.

L’evento si terrà a Roma, presso il CLAC (Centro Labicano per l’Arte Contemporanea – Via di Villa De Santis), nel quartiere Pigneto, venerdì 8 luglio, dalle 17 alle 20.00.

Insieme agli autori principali, interverrà all’incontro Luciana Borsatti (Ansa). Modera Francesca Bellino. Letture di Ahmed Hafiene.

Non ho più paura. Tunisia. Diario di una rivoluzione è un libro collettivo, a più voci, che racconta il mese, giorno per giorno, in cui è nata e scoppiata la primavera araba. Attraverso un diario-cronaca, i diversi autori provano a spiegare come il gesto di un povero ambulante, Mohamed Bouazizi, immolatosi per rivendicare la propria dignità, abbia coinvolto un intero popolo, abbattendo il “muro della paura” e dando il via a un cambiamento inaspettato in Tunisia.

Oltre alla loro testimonianza, il libro contiene racconti, commenti, appunti, contributi firmati da una rete di studiosi, giornalisti, imprenditori e artisti (italiani e tunisini) che, dalle due sponde del Mediterraneo, hanno contribuito a farne un “libro collettivo”.

Questa rete virtuosa, di cui abbiamo già scritto, è nota come Gli italiani di Cartagine.

Parte del ricavato dalla vendita del libro verrà devoluto al Progetto Colors che sostiene l’integrazione di bambini tunisini e di altre comunità di immigrati in Italia attraverso lo sport.

L’Associazione Incontri di Civiltà si occupa della promozione delle diverse culture del Mediterraneo con l’obiettivo di valorizzare il dialogo, gli scambi, i riflessi e le trasformazioni che nascono dall’incontro tra i Paesi che affacciano sul cosiddetto Mare Nostrum. Con una progettualità che nasce dal locale e si proietta verso il globale, l’Associazione promuove e organizza iniziative dedicate alle diverse forme culturali e d’arte, alle tematiche sociali e dell’ambiente del bacino del Mediterraneo e sposa il progetto di questo libro che, oltre a essere una fedele cronaca degli eventi che hanno interessato la Tunisia dal 17 dicembre 2010, è come la stessa rivoluzione tunisina un esempio di coralità, incontro e scambio tra culture.

2 Risposte

  1. […] che ha risvegliato i popoli del Medio Oriente e del Nord Africa. E non a caso è proprio Tunisi, dove tutto è cominciato, a ospitare da oggi a giovedì 6 ottobre il ’3rd Arab Bloggers Meeting’: decine di […]

  2. […] ed analizzerà, quest’anno, i meccanismi delle rivolte accadute nel mondo arabo, partendo dal desiderio di democrazia delle popolazioni africane. Si inizia con il film Shoot The messenger di Ngozi Onwurah alle 21.15 […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: