Il Forum della Pesca del Mediterraneo si apre all’Africa

CATANIA, 28 GEN – Un potenziale giro d’affari di 200 milioni di euro potrebbe essere generato in tempi brevi dall’aggregazione di 600 imprese della pesca e dell’agroindustria, aderenti al Forum del Mediterraneo, l’iniziativa itinerante promossa dal Distretto della pesca industriale di Mazara del vallo (Cosvap) e l’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, l’organo scientifico del Cosvap, con il supporto dell’Ice e della Regione Sicilia, che si e’ svolto la settimana scorsa a Catania.

Ma al Forum del Mediterraneo si e’ parlato anche del binomio pesca-ambiente, agricoltura e partecipazione delle donne. Erano presenti delegazioni provenienti da Libia, Egitto, Turchia, Mauritania, Marocco. Non è intervenuta la Tunisia, per problemi interni. Presenti anche le delegazioni di Guinea equatoriale, Costa d’Avorio, Angola. Tra gli obiettivi del Forum, l’esportazione nei Paesi del Mediterraneo e in Africa occidentale e Sub-sahariana del modello del ”Distretto della pesca” di Mazara Del Vallo, come esempio di sviluppo economico e laboratorio d’integrazione e coesione tra le culture.

Tutto questo sarà fatto attraverso otto missioni economiche che coinvolgeranno in totale 600 imprese. Di queste, due saranno missioni di sistema, la prima in Libia, nel mese di aprile e la seconda in Marocco a giugno. ”Porteremo in questi due Paesi del Nordafrica – ha affermato Giovanni Tumbiolo, presidente del Distretto della pesca – le eccellenze del ‘sistema Sicilia’, non soltanto a livello di pesca ed agricoltura, ma anche di ambiente, sanita’, cultura, comprese le banche.

Il forum non è soltanto un’occasione per creare lavoro e sviluppo, ma un’opportunità di dialogo e pace tra i Paesi Med”. In programma anche missioni in Oman, Emirati, Arabia Saudita, Libia, Siria e Libano, Algeria. Tra settembre e ottobre 2011 e’ in programma la partecipazione alla fiera di Boston. Sempre nel 2011 giungeranno in Sicilia imprenditori stranieri: dalla Turchia, Marocco, Tunisia, Mauritania, Emirati Arabi, Libia.

Il forum prevede l’organizzazione di incontri tra operatori pubblici e privati dei Paesi del Mediterraneo tra cui organismi dell’Ue e delle Nazioni unite. Queste missioni culmineranno con un incontro ad ottobre in Sicilia. Sempre a Catania, e’ stato inaugurato il Maas, Mercati agro alimentari Sicilia, in contrada Jungetto, presentato anche alle delegazioni straniere partecipanti al Forum per la pesca del Mediterraneo.

”Piuttosto che andare a Bologna o Berlino con la valigia in mano – ha detto il presidente della Regione, Raffaele Lombardo – i nostri operatori potranno finalmente trovare a Catania, in un luogo facilmente raggiungibile e logisticamente strategico, tutto cio’ che offre il mercato, grazie anche al network che l’assessore Elio D’Antrassi sta costruendo intorno alle filiere. Il nuovo centro per gli scambi commerciali consentira’ di valorizzare le nostre eccellenze: e’ qui infatti che presto si potranno organizzare anche fiere internazionali”.

”La strada per la commercializzazione delle produzioni agricole ed ittiche siciliane passa dall’integrazione e dalla collaborazione con le nazioni che si affacciano sul Mediterraneo, avviando un vero e proprio modello di sviluppo sinergico”, ha detto l’assessore alle Risorse agricole ed alimentari Elio D’Andrassi.

Fonte: ANSA28 gennaio 2011

2 Risposte

  1. In Egitto ci sono disordini, la guerra civile nelle capitali e nei paesi occidentali a trovare una posizione comune. Alcuni, come il segretario generale dell’ONU Ban Ki Moon chiede libere elezioni subito, mentre il primo ministro italiano Silvio Berlusconi Mubarak rinforza la schiena. Forse è una buona cosa, perché alla fine deve decidere il popolo egiziano, come procedere lì. Ai miei occhi questo Mohamed ElBaradei solo uno che ora vuole saltare sul treno in movimento alla polvere, a volte velocemente presidente. Lui è nei miei occhi non è la legittimità democratica.

    • La situazione è estremamente complessa e non conosco i fatti di prima mano per poter commentare adeguatamente. Mi limito ad augurarmi la libertà e l’uguaglianza di diritti per tutte le popolazioni africane.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: