La povertà in Angola è scesa dal 63 al 38%

Luanda, 21 ott. – Il coordinatore delle Nazioni Unite in Angola, Koen Vanormelingen, ha detto che la poverta’ nel Paese, misurata in base al reddito, e’ scesa dal 63%, nel 2002, al 38% nel 2009. Durante una conferenza stampa il coordinatore dell’Onu ha spiegato che l’Angola e’ sulla buona strada per raggiungere gli Obiettivi del Millennio, visti i progressi fatti negli ultimi otto anni: il consolidamento della pace e la crescita economica.

Gli investimenti stranieri considerevoli, l’avanzamento della riabilitazione delle infrastrutture socio-economiche, la riduzione significativa del tasso di mortalita’ materna e infantile, l’aumento del tasso di scolarizzazione primaria e la crescita delle strutture sanitarie, rappresentano, a detta del rappresentante dell’Onu, un progresso significativo.

Secondo Vanormelingen, tuttavia, rimangono ancora forti disparita’ per quanto riguarda l’accesso ai servizi di base. Per esempio, ha detto, circa 7 milioni di persone vivono con meno di 1,75 dollari al giorno e 1 milione di bambini non hanno accesso all’istruzione primaria.

Fonte: Agi News Afro21 ottobre 2010

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: