Mondiali di calcio in Sudafrica: sicura la presenza di Obama, incerta quella di Mandela

 Il comitato organizzatore dei Mondiali di calcio sudafricani (al via l’11 giugno) si sta preparando per ricevere nel corso della manifestazione la visita del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Intanto il nipote di Nelson Mandela afferma che il 91enne ex presidente potrebbe non essere presente alle cerimonia di apertura.

La scorsa estate Obama aveva incontrato Sepp Blatter e aveva promesso al presidente della Fifa di andare in Sudafrica se gli impegni lo avessero permesso. “Sarebbe bellissimo averlo da noi”, ha detto il presidente del comitato orgnizzatore David Jordaan all’Associated Press. Nulla di più però che una speranza. 
“Durante i Mondiali arriveranno molti capi di stato”, ha aggiunto. E Obama? Nessun riferimento specifico da parte di Jordaan: “Il nostro paese ospiterà personaggi di primissimo piano, il governo prenderà le necessarie misure di sicurezza”.
Non c’è chiarezza nemmeno sulla possibile presenza di Mandela l’11 giugno a Johannesburg per Sudafrica-Messico. “Certamente non ci sarà”, ha detto Chief Mandla Mandela, il nipote dell’ex politico. Che però poi si è decisamente corretto: “Una decisione finale verrà presa in prossimità di quella data dalla famiglia e dalla Nelson Mandela Foundation”. Quindi di certo non c’è niente.

Il comitato organizzatore dei Mondiali di calcio sudafricani (al via l’11 giugno) si sta preparando per ricevere nel corso della manifestazione la visita del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Intanto il nipote di Nelson Mandela afferma che il 91enne ex presidente potrebbe non essere presente alle cerimonia di apertura.

La scorsa estate Obama aveva incontrato Sepp Blatter e aveva promesso al presidente della Fifa di andare in Sudafrica se gli impegni lo avessero permesso. “Sarebbe bellissimo averlo da noi”, ha detto il presidente del comitato orgnizzatore David Jordaan all’Associated Press. Nulla di più però che una speranza.”Durante i Mondiali arriveranno molti capi di stato”, ha aggiunto. E Obama?

Nessun riferimento specifico da parte di Jordaan: “Il nostro paese ospiterà personaggi di primissimo piano, il governo prenderà le necessarie misure di sicurezza”. Non c’è chiarezza nemmeno sulla possibile presenza di Mandela l’11 giugno a Johannesburg per Sudafrica-Messico. “Certamente non ci sarà”, ha detto Chief Mandla Mandela, il nipote dell’ex politico. Che però poi si è decisamente corretto: “Una decisione finale verrà presa in prossimità di quella data dalla famiglia e dalla Nelson Mandela Foundation”. Quindi di certo non c’è niente.

Fonte AfricaBlog Sole 24 Ore – 30 aprile 2010

Autore: Riccardo Barlaam

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: