Charles Wesley Mumbere: l’infermiere diventato Re

king 0723 sds 21346

Da infermiere in un ospizio nel Maryland a re in Uganda, il salto di carriera è notevole. E di questi tempi è più che mai incredibile. Per anni Charles Wesley Mumbere ha accudito anziani e malati in una casa di riposo negli Usa. Ma lunedì il 56enne è stato incoronato ufficialmente sovrano del piccolo regno africano di Rwenzururu, in Uganda, situato sulle montagne di Rwenzori.

A 13 anni Mumbere aveva ereditato la corona dal defunto padre, Isaya Mukirania Kibanzanga. Allora, tuttavia, non poteva salire al trono di Rwenzururu, perché a quel tempo, nel 1967, il governo ugandese aveva sciolto tutti i tradizionali regni nel paese africano. Nel frattempo, il governo del Presidente Yoweri Museveni ha revocato la decisione e Mumbere è ritornato nel suo paese.

Nelle vesti di monarca del regno di Rwenzururu non avrà però nessun potere politico. La sua carica si limita alla conservazione del lascito culturale del suo popolo Bakonzo, 300.000 persone in tutto, una popolazione bantu di coltivatori. Ciononostante, il re infermiere ha già spiegato di volere una riforma sanitaria per la sua gente, sulla scorta dell’esperienza venticinquennale negli Usa. 
 
L’INCORONAZIONE – Centinaia di persone hanno camminato per giorni per raggiungere il luogo dell’incoronazione e salutare il nuovo sovrano, accolto e festeggiato con coloratissimi abiti tradizionali, bandierine e balli. La cerimonia è stata presieduta dal presidente dell’Uganda Yoweri Museveni, che ha riconosciuto ufficialmente il regno di Rwenzururu, situato sulle montagne di Rwenzori.

L’incredibile storia sembrerebbe uscita dalla penna di qualche sceneggiatore a Hollywood: Mumbere è arrivato negli Usa con una borsa di studio del governo ugandese nel 1984. Dopo un cambio ai vertici politici ha dovuto fare a meno dello stipendio. Nel 1987 Mumberi ha avuto l’asilo negli Stati Uniti ed ha cominciato la sua formazione da infermiere. Per dieci anni, dal 1999 ad oggi, ha vissuto e lavorato a Harrisburg, in Pennsylvania. Nel luglio scorso, per la prima volta ha dichiarato, in un’intervista ad un giornale locale, di essere un erede al trono.

 Fonte: Corriere della sera – Articolo di Elmar Burchia – 20 Ottobre 2009

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: