Mozambico – Il Frelimo si conferma come partito guida del paese

Frelimo Flag_piccola

Per quanto prevedibile, la vittoria della forza di Governo nella triplice elezione del 28 di Ottobre (Presidenziali, Politiche e Amministrative) è pur sempre rilevante per le sue proporzioni. Il risultato che eccede largamente la maggioranza qualificata assicura un altro quinquennio di stabilità e crescita per il Mozambico. 

Il Frelimo è riuscito a conquistarsi la fiducia dell’elettorato rispettando le promesse fatte durante la precedente campagna elettorale. Negli ultimi cinque anni il governo ha garantito un incremento medio annuo del PIL che sfiora l’otto per cento, sette per cento nel settore agricolo. Durante la presidenza di Armando Emílio Guebuza abbiamo assistito a risultati importanti come la costruzione del ponte sul fiume Zambesi e di quello che unisce il Mozambico alla Tanzania, o la copertura della rete di telefonia mobile in 116 capoluoghi distrettuali.

Il governo Mozambicano ha inoltre ottenuto dallo Stato Portoghese la cessione della diga e centrale idroelettrica di Cahora Bassa. Per quanto riguarda la politica internazionale sono stati consolidati i legami di solidarietà e cooperazione con i governi occidentali e le organizzazioni internazionali, il che ha permesso di sbloccare risorse per la realizzazione dei programmi di lotta alla povertà estrema e dei progetti di assistenza allo sviluppo. Da evidenziare anche gli accordi di soppressione del visto di ingresso stipulati con tutti le nazioni confinanti in modo da facilitare la circolazione di persone fra i paesi membri della SADC (Comunità di Sviluppo dell’Africa Meridionale).

“Il manifesto elettorale del Frelimo” afferma Simone Santi, Console Onorario del Mozambico a Milano, “preconizza la creazione di un ambiente maggiormente favorevole agli investimenti e a uno sviluppo equilibrato e sostenibile e decentralizzato. La scommessa chiamata Rivoluzione Verde mira a fare del settore agricolo il motore del progresso economico e sociale del paese, veicolo per la creazione di impiego e auto-impiego e componente strategica nella lotta alla povertà assoluta. Non si può certo ignorare che le sfide che il governo dovrà affrontare sono enormi e che difficilmente potranno essere vinte nell’arco di soli cinque anni. Le altre grandi priorità per l’immediato futuro sono l’espansione della rete di distribuzione elettrica, la promozione dell’imprenditorialità privata, l’attrazione di investimenti e finanziamenti, così come lo sviluppo del turismo balneare, urbano e storico-culturale”.

Le imprese straniere saranno quindi in futuro sempre maggiormente incentivate ad investire in Mozambico. Molti gli operatori italiani che si sono interessati al paese negli ultimi due anni, attratti sia dalla unicità delle risorse turistiche che dalle opportunità in settori come quello energetico, agroindustriale e delle costruzioni. Lo dimostra la crescente partecipazione delle imprese italiane alla Fiera Internazionale di Maputo, FACIM, alla quale erano presenti quest’anno fra gli altri Api nova energia, Gruppo Maccaferri, il consorzio Agricoma, CMC AA, So.Ge.A, Gruppo Nardi, Medenergy. Il volume di scambi fra i due paesi è in crescita e i recenti accordi di cooperazione bilaterale sottoscritti a livello istituzionale e fra associazioni imprenditoriali offrono agevolazioni nei settori agroindustriale, energia, turismo e immobiliare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: